martedì 10 dicembre 2013

Un guerriero.

Il guerriero era stanco. Quella mattina sentiva una strana confusione nella testa. Entrò nella chiesa tenendo stretta la custodia della sua spada. I suoi speroni d'argento battevano sul pavimento di pietra. Si fermò di fronte all'altare e guardò il Crocifisso, rappresentazione intarsiata della Coerenza. "Sono stanco Signore, sono invecchiato, zoppico. La schiena la mattina è dolorante. Faccio fatica a sostenere questa spada. Che devo fare Signore". Silenzio. Quella era l'unica risposta. IL Silenzio. Si girò lentamente e si diresse verso l'uscita. Fuori avrebbe ritrovato il rumore terrificante della vita. Spinse il portone, la luce lo accecò e ritornò faticosamente a combattere.

Nessun commento: