giovedì 5 dicembre 2013

Il maleducato.

Ho un ripensamento. Ho pensato alle parole della mia coautrice e forse non è come molti e io stesso pensiamo. Il silenzio non è la strada corretta. Berlusconi va combattutto con  tutti i mezzi possibili, certo non ponendolo al centro della cronaca, cosa che continuano a fare i nostri giornalisti, ma imparando a collocarlo dove lui è. Utilizzare le parole come un fioretto e fare piccole, costanti ferite a chi continua a persistere nella difesa di questo personaggio. Un esercizio alla Cyrano, la poesia per mettere nella giusto posto la "maleducazione" di Berlusconi. Perché non è altro che un maleducato.

Nessun commento: