venerdì 25 gennaio 2013

A Laura


Quando un'amica si ammala, anche se gli anni vi hanno diviso e portati lontano, ti senti perduto, vorresti correre, ma dove. Vorresti batterti, contro chi. Vorresti piangere, perché. Vorresti volare con l'auto per la città, perché. Perché questo è il ricordo della nostra follia.

1 commento:

Jeanluc ha detto...

caro amico, un post molto bello e toccante, capisco e ti sono vicino, ciao