mercoledì 8 febbraio 2012

La Grecia è la patria di tutto il pensiero occidentale. Senza di lei l'Europa è nulla!

La Grecia è la patria di tutto il pensiero occidentale, senza di lei l'Europa è nulla! Il prodotto più deleterio creato dall'uomo "i ragionamenti finanziari", privi di una finalità umana, sono senza senso. Infatti, la gente comune, come me, non li comprende. Gli “obiettivi finanziari” sono inesistenti, sono il vuoto assoluto, perché non sono cibo per il corpo, per la mente e per l’anima ma frutto di mero calcolo. Quello che l’uomo comune non comprende è male. Questo male può essere un voto regalato a chi non lo merita, può essere anche, e questo il caso, non capire dove altri lo stanno portando. Nessuno riesce a spiegare quello che sta succedendo, neppure quelli che lo spiegano. Basta questo per capire che proprio non va. La democrazia e la religione che tanti avrebbero voluto come emblema unificante di questa Europa, arrivano entrambe dalla Grecia.  In una patria, se effettivamente si vuole realizzare una patria comune, deve essere l’uomo con le sue conquiste, con il suo patrimonio filosofico, storico e scientifico il centro di tutto. Le “finanze” non possono aver posto in tutto questo perché come, infatti, stiamo assistendo son essenza negativa e chi le cavalca, può condurci solo allo svuotamento della vita. L’uomo deve tornare a essere o se non lo è mai stato, diventare l’obiettivo dei governi, altrimenti resterà poco di quello che siamo. Allontanare la Grecia significa separare la nostra origine, la patria.

Nessun commento: