martedì 20 dicembre 2011

Elogio all'inattività

L’inattività è sorprendente, infatti è la madre della creatività e saggio è colui che sa dosarla e utilizzarla, intendo l’Inattività figlia dell’ozio e della fantasia.

1 commento:

Jeanluc ha detto...

Molto interessante!
Ciao Lodovico e Buon Natale!