mercoledì 12 ottobre 2011

Tutti i comunisti del presidente

Una mia amica ha ritrovato tra le carte ormai dimenticate di un pubblicitario, un reperto storico, che potrebbe risalire a trenta anni fa, quando i comunisti esistevano ancora e si prendevano in giro. E' una fotocopia sbiadita con il titolo "falce e martello". Infondo erano dei burloni questi comunisti italiani e conoscevano i loro limiti. Almeno loro!
Dove sono finiti? Alcuni non ci sono più. Altri sono passati dall'altra parte. Altri ancora si sono evoluti e continuano a pensare che il mondo si può migliorare e diventare più giusto. Altri si sono trasformati in vetero, ma così vetero, che non possono fare più nulla, se non sedersi intorno a un tavolo e parlare del passato bevendo un boccale di vino.
A Silvio Berlusconi l'unico che li ricorda ancora e che tutto sommato è un po' "vetero", dedico questo reperto polveroso. 

Nessun commento: