giovedì 26 agosto 2010

L'Onore dimenticato di Cicerone

Il Senatore urlò «ricordate che, per chi ha sete di potere è solo il potere che conta, non le proprie convinzioni, solo il bottino, non certo l'onore. Onore!? Parola inutile e quando mai quest'uomo ne ha compreso il senso?». Poi si girò di scatto, lasciò l'aula a semicerchio, è spari tra le onde di due bande rosse che disegnavano il volto di Cicerone, sulla sua bianca tunica.

Nessun commento: