giovedì 29 aprile 2010

Guarda-Ni

«Credo che dovremo superare insieme una nuova prova del suono. Sei pronto Angelo? Pensi che riusciremo a passare nel tunnel di Guarda-Ni? Che cosa pensano gli altri amici?» Il cane guardò il Cavaliere, nei suoi occhi era la risposta, lui figlio delle Stelle e della Magia, sapeva come fare. Guardò in alto e vide le lunghe mani di Niniane. Quella notte si potevano vedere le stelle in basso e la cupola scura dell’Oltre. «Penso» proseguì il Cavaliere «che il cespuglio di Merlino sia oltre quella strada, dobbiamo passare da lì. Merlino!   Se riuscissimo a trovare il Mago dei maghi, potremmo sapere la verità. Lui ha deciso che noi cavalieri cercassimo il Santo Graal e sicuramente conosce il segreto che nascondono queste parole. Dovremo limare i pattini della slitta, abbiamo bisogno di molta velocità per superare il suono e sfuggire alla forza di trazione del magnete. Sai una cosa, amico mio, in questi giorni continuo a pensare a mio figlio, come sempre d'altronde, lui non diventerà mai un Cavaliere della Tavola Rotonda, ma forse è meglio così, che pensi?» L’aski dissentì scuotendo ritmicamente la coda a sinistra.
Il Cavaliere si sfilò i guanti e accarezzò il suo amico sulla testa, Angelo appoggiò il suo muso sulla coscia dell’uomo seduto sul grande sacco che conteneva la tenda appoggiato sul terreno ghiacciato. Le Win arrivò volando da una direzione imprecisata, le sue ali bianche illuminarono la notte e lanciò il suo grido di battaglia, poi lentamente con una delicatezza incredibile si appoggiò sulla spalla sinistra dell’uomo, reclinò il capo, chiuse gli occhi e si addormentò.
«E’ tornato, deve aver attraversato la Foresta del Nano, è troppo stanco, mai vista una cosa del genere. Gli basteranno pochi minuti, aspettiamo che si svegli, poi metteremo i calzini agli aski e monteremo la tenda, anch’io ho bisogno di riposarmi e anche voi amici miei» disse rivolto ai dodici cani «E’ una buona notte per farlo!». Niniane sorrise, le lunghe mani lasciarono cadere un po’ di polvere di stelle sopra la pattuglia dei ghiacci e sparì verso nord.

Nessun commento: