sabato 12 settembre 2009

Manas e o’ felé fa il to mesté


Ho sempre pensato che una campagna pubblicitaria debba rispondere almeno a tre semplici quesiti. Purtroppo molte ne sono mancanti, ma alcune passano i limiti, come questa riprodotta qui a fianco e allora ho cercato di trovarli rapidamente, chi vuole può suggerirne altri.

Promessa
La scarpa è così robusta che può essere utilizzata per dare un bel calcio nel………………. a chi lo merita (in questo caso sono molti).

Reason Why
Perché c’è un personaggio noto che dovrebbe limitarsi a fare il suo mestiere risparmiandoci i suoi troppi numerosi interventi, così come dice un famoso detto milanese “o’ felé fa il to mesté”.

Supporting Evidence
L’agenzia e i creativi (se esistono) dovrebbero imparare a fare il loro mestiere. Il Cliente dovrebbe cercare una buona agenzia o comunque farsi aiutare per cercare di realizzare delle campagne più corrette nei confronti dei consumatori (donne e uomini di tutte le età, liberi e rispettosi della libertà altrui).

1 commento:

aurora ha detto...

Hai perfettamente ragione , questo e' uno dei motivi che mi ha spinto a cambiare lavoro,per 25 anni ho ho lavorato in questo settore ,ho creduto fermamente in quello che facevo , mi piaceva e mi entusiasmava, poi e' cambiato qualcosa tutto e' diventato falsato l'importante non era piu' quello di rispettare il giudizio delle persone sulle campagne pubblicitarie ma solo fare l'interesse dell'azienda a discapito del messaggio che a volte era veramente demenziale