lunedì 10 novembre 2008

Follie paterne

Si racconta che i marinai spartani sulle triremi cantassero:

Oh! Oh! Oh! Lisandro
Oh! Capitano
A casa vogliamo tornare
Degli Ateniesi ce ne freghiamo.
Oh! Navarco
Nostro Navarco
Alziamo le vele e partiamo
I remi sono pronti a spingere il mare.
Oh! Navarco fai scivolare la tua trireme
A Sparta vogliamo tornare
Degli ateniesi ce ne freghiamo
Se il vento cala i nostri remi
ci spingeranno lontano
Oh! Navarco
Oh! Oh! Oh! Lisandro
A casa vogliamo tornare
Alle tende di Sparta vogliamo riposare.
Oh! Capitano
Nostro Capitano a casa vogliamo tornare
Degli ateniesi ce ne freghiamo.

Ma Lisandro non li ascoltò e fece dell’Egeo un mare sotto l’egemonia di Sparta. Lisandro (dal 408 al 404 a.C.) fu il più importante navarco (ammiraglio) della flotta spartana. Di più, fu lui che creò la potenza navale spartana prima inesistente.

Le parole del canto dei marinai spartani è ovviamente un falso, è una canzone che cantavo alla mia bimba per farla addormentare e funzionava! Un altro successo del navarco.

Nessun commento: