sabato 11 ottobre 2008

Maimonide

«Colui che aspira e anela alle trasgressioni è di gran lunga più eccellente e completo di colui che non aspira ad esse, né soffre per dovervisi astenere, al punto che tanto più grande e perfetto sarà l’uomo quanto più violenti saranno il suo desiderio verso le trasgressioni e la sua pena per dovervisi astenere». (M. Maimonide in G. Laras, Mosè Maimonide, il pensiero filosofico, Morcelliana, Brescia, 1998, p. 101).

1 commento:

Anonimo ha detto...

BS"D

FYI, qualche altro pensiero di Maimonide (Rabbi Moshé ben Maimon) e di altri Maesti dell'Ebraismo tradotti in italiano nel sito www.anzarouth.com